Rocket League alle sette: un viaggio nella memoria

Rocket League alle sette: un viaggio nella memoria

Tra PlayStation Plus Premium, Xbox Game Pass e omaggi gratuiti di Epic Games Store, è difficile ricordare un mondo in cui i giocatori hanno dovuto accumulare denaro per ogni gioco a cui hanno giocato. Ma nel 2015 era ancora in gran parte così. Mentre il mercato del free-to-play stava iniziando a decollare, la maggior parte dei giochi per console e PC tradizionali richiedeva ancora un acquisto anticipato per giocare. Questo finché non è arrivata Rocket League.

PlayStation Plus era agli albori quando l’eccentrico gioco di sport veicolare di Psyonix è arrivato sul servizio. Sviluppato come seguito al fallito progetto PS3 Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars, Rocket League è stato progettato per essere nient’altro che un divertimento rauco, anche se con un elemento competitivo vitale.

Nessuna fanfara ha accompagnato il lancio, ma non ci è voluto molto perché i giocatori e la stampa si rendessero conto che era appena successo qualcosa di speciale. Il concetto del gioco era quasi comicamente semplice – il calcio con le auto – e in una nuova generazione di console con poche versioni enormi, i giocatori erano disposti a darci un taglio. Con la barriera all’ingresso basso, i giocatori hanno iniziato a scaricare il gioco a migliaia e poiché era basato sul multiplayer, convincendo anche i loro amici a scaricarlo.

La stampa ha anche elogiato Rocket League, riconoscendo il suo gameplay raffinato, il sistema di sblocco avvincente, la colonna sonora martellante e la grafica vibrante. Inizialmente lanciato solo su PS4 e PC, non passò molto tempo prima che le porte per Linux, Xbox One e Nintendo Switch fossero in arrivo. Giocabile su una varietà di piattaforme, Rocket League è stato anche uno dei primi grandi giochi ad abbracciare il cross-play, consentendo ai giocatori di confrontarsi su tutti i tipi di piattaforme (sebbene Sony non consentisse il gioco multipiattaforma con i loro sistema fino al 2019).

Decollo

Nel corso del tempo, Psyonix ha supportato Rocket League con patch regolari e aggiornamenti dei contenuti, nel tentativo di mantenere il divertimento caotico dei giochi equilibrato e fresco. A partire da alcuni divertenti modificatori di partite come la modalità a bassa gravità e le palline a cubetti, gli aggiornamenti dei contenuti di Rocket League sono cresciuti gradualmente per aggiungere eventi a tema, nuove modalità di gioco e persino sport completamente nuovi. Per la gioia dei fan sono state aggiunte modalità simili all’hockey su ghiaccio e al basket, insieme a una modalità “Rumble” che ha aggiunto nuovi potenziamenti alle mappe esistenti.

Riconoscendo la popolarità del gioco, diversi franchise cross-mediali hanno collaborato con Psyonix per collaborazioni all’interno del gioco. I partner includevano artisti del calibro di The Fast and Furious, Rick and Morty, Jurassic World, NBA, Stranger Things e molti altri.

SCARICA OVERWOLF

Volo gratuito

Nel settembre 2020, Psyonix ha abbracciato completamente un nuovo modello di business, rendendo Rocket League ufficialmente free-to-play. Sebbene il gioco fosse disponibile per servizi in abbonamento come PS Plus e Game Pass, questo ha segnato la prima volta che i giocatori su qualsiasi piattaforma potevano giocare a Rocket League senza alcun tipo di abbonamento di terze parti.

Per aiutare con la transizione, Psyonix ha aggiunto la progressione multipiattaforma, rendendo disponibili oggetti cosmetici, riconoscimenti e ricompense dei giocatori su qualsiasi piattaforma su cui scelgono di giocare. I giocatori che avevano precedentemente acquistato il gioco sono stati premiati con lo stato “Legacy” e hanno ricevuto alcuni oggetti bonus nel loro inventario.

Naturalmente, il passaggio al free-to-play ha attirato un pubblico ancora più ampio su Rocket League, vedendo aumentare rapidamente il numero dei giocatori. A due anni da questa transizione significativa e Rocket League non è mai stata così forte. Chissà cosa riserverà il futuro per questo titolo di base, ma è una scommessa sicura che Psyonix continuerà a supportarlo con nuovi contenuti e aggiornamenti per molto tempo.

Leghe avanti

A causa della natura competitiva di Rocket League, aveva senso solo che una scena di eSport crescesse attorno al gioco. Vedendo la sua popolarità su piattaforme di streaming come Twitch, Psyonix ha annunciato la Rocket League Championship Series a marzo 2016, con un montepremi di $ 55.000 in palio.

Quattro macchine vanno a prendere la palla in Rocket League.SCARICA OVERWOLF

Dopo il successo di questo torneo, gli eSport di Rocket League hanno preso piede, con molti altri eventi competitivi che sono sorti in occasione di convention di gioco ed eventi della community. Organizzazioni come ESL e Major League Gaming hanno rapidamente lanciato il loro supporto dietro le quinte, organizzando eventi sia dentro che fuori gli Stati Uniti: è stato persino incluso ai Giochi del Commonwealth nel 2022. Ora, Rocket League vanta una fiorente comunità di eSport in tutto il mondo.

E con Rocket League che diventa gratuito, la scena degli eSport continua a crescere. Con questo nuovo afflusso di giocatori, non c’è mai stato un momento migliore per essere coinvolti. Se vuoi competere ai massimi livelli di Rocket League, perché non provare il TRN Rocket League stat tracker disponibile tramite Overwolf? Questo pratico strumento ti consente di vedere quali aree del tuo gameplay devono essere migliorate e come ti trovi rispetto alla concorrenza.

Usando questa app, puoi controllare tutte le tue statistiche di Rocket League per vedere quali aree del tuo gameplay necessitano di maggiori miglioramenti. Mentre sei lì puoi anche confrontare le tue prestazioni con quelle dei migliori professionisti, con classifiche delle prestazioni costantemente aggiornate. È solo uno dei tanti utili strumenti abilitati dalla piattaforma Overwolf, che ti consente di accedere a mod e componenti aggiuntivi per i tuoi giochi preferiti. Scarica Overwolf oggi per vedere la sua gamma completa di strumenti e app di gioco.