Le prossime due LAN del Valorant Champions Tour sono in Danimarca e Turchia

Le prossime due LAN del Valorant Champions Tour sono in Danimarca e Turchia

Riot Games ha rivelato che il Valorant Champions Tour si dirigerà in Danimarca e Turchia per le sue prossime due LAN internazionali – VCT Stage 2 Masters e Valorant Champions – ed entrambi gli eventi mireranno ad avere un pubblico dal vivo. Questo potrebbe segnare la prima volta che una folla potrà assistere a un evento di eSport di Valorant.

A luglio, il VCT Stage 2 Masters scenderà a Copenaghen, in Danimarca. Come lo Stage 1 Masters che si è svolto all’inizio di quest’anno a Reykjavik, in Islanda, 12 delle migliori squadre di tutto il mondo si sfideranno in questa LAN internazionale. La competizione durerà due settimane, dal 10 al 24 luglio.

Quindi, per concludere la stagione VCT 2022, Valorant Champions si dirigerà a Istanbul, in Turchia, dove quest’anno verrà incoronato il campione del mondo Valorant. Nonostante il paese non abbia molti precedenti quando si tratta di ospitare eventi di eSport di alto livello, Valorant ha un enorme seguito in Turchia. Valorant Champions si svolgerà dal 2 al 18 settembre.

I campioni saranno caratterizzati da 16 squadre: dieci guadagneranno i loro posti in base ai punti VCT accumulati durante la stagione 2022, mentre le altre sei guadagneranno posti in Turchia tramite le qualificazioni dell’ultima possibilità.

Ricevi i dettagli sulle città che ospiteranno i prossimi due eventi internazionali di VALORANT!https://t.co/ges8qgoghx pic.twitter.com/hxMc1WefUi

— VALORANT Champions Tour (@ValorantEsports) 13 maggio 2022

In un post sul blogRiot afferma: “Il nostro obiettivo è vedere i nostri più grandi eventi internazionali giocati davanti a un pubblico dal vivo ed entrambe queste città hanno fornito percorsi chiari verso questo obiettivo, fornendo anche la migliore garanzia possibile che tutte le squadre qualificate possano partecipare in sicurezza e gareggia”.

Per il Master 1 in Islanda, FunPlus Phoenix si è qualificata all’evento Challengers della regione EMEA, ma non ha potuto partecipare all’evento a causa di varie restrizioni di viaggio. Il Team Liquid ha invece sostituito la squadra. Riot ha chiaramente identificato Danimarca e Turchia come due paesi in cui tutti i giocatori possono partecipare a ciascun evento.